Biodiversità, il primo Civic Hack del Molise all’Istituto Pertini

Progetto scuola piattaforma online per promuovere turismo
26 Ottobre 2019
Expo 2020: gli studenti dell’Istituto Pertini-Montini-Cuoco volano a Dubai
26 Ottobre 2019
Mostra tutti

Biodiversità, il primo Civic Hack del Molise all’Istituto Pertini


 

 

COMPONENTI GIURIA

USR – Maria Luisa Forte, Dirigente Ufficio III Ambito Territoriale Provincia di Campobasso e Dirigente Ufficio IV Ambito Territoriale Provincia di Isernia;
REGIONE MOLISE – Roberto Di Baggio, Assessore all’Istruzione e formazione professionale;
COMUNE DI ISERNIA – Giacomo D’Apollonio, Sindaco;
MUSEO PALEOLITICO DI ISERNIA – Enza Zullo, Direttrice del Museo;
RISERVA MAB – Francesco Lombardi, Presidente della Riserva Mab e Sindaco del Comune di San Pietro Avellana;
CARABINIERI BIODIVERSITA’ DI ISERNIA – Col. Federico Padovano, Comandante del Reparto Carabinieri Biodiversità di Isernia;
METEOINMOLISE – Gianfranco Spensieri, Presidente dell’Associazione meteoinMolise.

L’Istituto Pertini-Montini-Cuoco di Campobasso è stato individuato come scuola capofila per l’organizzazione, la gestione e la presentazione del primo Hackathon civico delle scuole della regione Molise dedicato alla Biodiversità ed al Turismo sostenibile: “Civic Hack regionale del Molise – BIOSPHERE HACK”. L’evento formativo è finanziato e promosso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’ambito dell’azione #19 del Piano Nazionale Scuola Digitale, con il patrocinio dell’Assessorato all’Istruzione e Formazione Professionale della Regione Molise e del Comune di Isernia e la collaborazione del Museo Paleolitico di Isernia, della Riserva MAB di Montedimezzo e del Reparto Carabinieri Biodiversità di Isernia. L’iniziativa vedrà la partecipazione di 20 delegazioni di istituti secondari di secondo grado di tutta la regione con più di 80 studenti che affronteranno sfide reali basate sulla metodologia innovativa degli hackathon aventi ad oggetto tematiche dell’Agenda 2030 con particolare riferimento alla biodiversità e al turismo sostenibile.

Saranno tre giorni di lavoro, dal 13 ottobre (h. 14.30) al 15 ottobre 2019 (h. 13.00), in cui i ragazzi, con l’aiuto di mentori, esperti e ricercatori, lavoreranno insieme nel magnifico scenario ricco di incantevoli scorci naturali della Riserva MaB di Montedimezzo e nel Museo nazionale del paleolitico di Isernia, una struttura unica nel suo genere che contiene dei veri tesori del passato.
Obiettivo del percorso formativo-competitivo sarà quello di contribuire alla crescita e al futuro sostenibile della nostra regione, ponendo l’accento sull’importanza delle aree protette, della loro fruizione e del turismo delle aree interne in un’ottica di sostenibilità.